Buona domenica

Le belle giornate continuano e la salute va un po’ meglio. Cioè la stanchezza si fa sentire un po’ meno che nei mesi passati.

Ieri sono andato al solito cafè russo per fare una chiacchierata con la proprietaria e li per caso ho incontrato un signore che mi ha chiesto: “forse ci siamo visti da qualche parte, vero?”, di li mi ha presentato la moglie e il figlio e abbiamo chiacchierato per una decina di minuti. Simpaticissimi.

Mi piace molto questo cafè perché fuori ha una piccola terrazza e sedermi li mi ricorda quando da bambino mi sedevo fuori del bar, vicino alla riva del canale di San Giobbe e guardavo le barche che passavano. L’aria non è la stessa perché a Kyoto l’odore del mare è molto lontano ma i ricordi riemergono ugualmente.

Elena ha quasi finito di usare il primo libro di pratica di violino e l’insegnate è molto contenta di come sta progredendo. Oggi andiamo a prendere il secondo volume e vediamo quanto è “difficile”.

Le foto vanno avanti ma molto lentamente

About fabiosalvagno

Un italiano veneziano stabilitosi a Kyoto nel 1991. Dopo molte vicissitudini e la perdita di mia moglie, vivo con mia figlia Elena di sedici anni. Amo da morire fotografare e il mondo della fotografia.
This entry was posted in Esperienze personali and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *