Breve diario

Giornata leggermente sottotono.

Ho sognato di stare con un drago e mi sono svegliato leggermente intontito. Non devo aver dormito bene.

Elena è andata a fare la lezione di violiono e anche lei non è riuscita a suonare per il meglio. Le ho detto che non deve abbattersi e di prendere le cose per la lunga e mi ha risposto: ”voglio imparare a suonare una canzone al più presto”. Adesso fa pratica di archetto e come posizionare le dita. A casa non fa moltissima pratica ma sta migliorando, forse non velocemente come lei vuole.

Domani sarà una giornata lunga.

Alla mattina andrò a casa di questa cantante per scusarmi e poi vedere come posso finire questa relazione nel migliore dei modi. A pranzo invece sarò a casa di nuo studente a Takarazuko, a un’ora e mezza da Kyoto. Saremo in cinque o sei e si mangerà sushi e si berrà sakè e vino (io solo acqua minerale) forse verrà anche mia figlia. Domani si prevede pioggia.

Ho fatto alcune foto durante la giornata, niente di speciale. Ho cercato di fotografare gli uomi che camminano da soli oppure mentre lavorano. Ho la sensazione che molti di loro siano veramente soli ma è solo una sensazione.

Devo anche complimentermi con me stesso perché sono risucito finalmente a mandare una foto incorniciata a una ex studentessa che aspettava il mio regalo da circa un mese. Quando ci sono molte cose che si accavallano diventano un peso psicologico a volte insopportabile o giù di li. Devo anche fare le stampe per la mostra di metà aprile e anche preparare le foto per il mio negozietto del diciassette al tempio Kongoji.

About fabiosalvagno

Un italiano veneziano stabilitosi a Kyoto nel 1991. Dopo molte vicissitudini e la perdita di mia moglie, vivo con mia figlia Elena di sedici anni. Amo da morire fotografare e il mondo della fotografia.
This entry was posted in Esperienze personali, fotografie and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *