Oggi lunga giornata sempre sottotono.

Uno studente ha smesso la classe di italiano perché è stato trasferito un po’ più vicino a casa d era felicissimo, almeno potrà dormire trenta minuti in più la mattina. L’unica studentessa rimasta stava quasi per piangere perché la classe dal prossimo corso non si potrà aprire.
Nel pomeriggio sono stato alla sede del circolo fotografico Naniwa e ho parlato un po’ con una collega. I membri stanno diminuendo e alla prossima mostra fotografica in aprile ci saranno presenate molte meno opere che lo scorso anno.
A Kyoto invece ci sarà una grande mostra fotografica la Kyotographie, ormai ben consolidata con sponsor europei di eccellenza. A Osaka mi sa che più che sponsor mancano dei buoni organizzatori.
Per la produzione fotografica sono sempre sottotono. Ieri ho regalato quattro stampe a quattro studenti. Tutti mi hanno detto che piacciono molto. Il problema è che vorrei venderle e questo e su questo mi sto impuntando un po’ troppo. Far felici le persone è un conto ma voglio anche “recuperare” i soldi spesi. Forse e sicuramente sto pensando troppo piccolo.
Vediamo cosa che tipo di stampe riesco a fare nei prossimi mesi.

About fabiosalvagno

Un italiano veneziano stabilitosi a Kyoto nel 1991. Dopo molte vicissitudini e la perdita di mia moglie, vivo con mia figlia Elena di sedici anni. Amo da morire fotografare e il mondo della fotografia.
This entry was posted in Esperienze personali and tagged , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *