HitotsuboTen 2015

DSCF3759

Oggi sono stato alla mostra Hitotsubo-ten per vedere le foto che ho esposto e anche vedere se riuscivo a trovare qualcuno con cui parlare, magari qualche altro fotografo.

Più che riuscire a trovare, sono stato trovato da un fotografo un po’ più giovane di me che ho incontrato una volta a una riunione prova del circolo. Mi ha mostrato le sue foto e anbbiamo parlato brevemente delle rispettive vite.

Lui si chiama Hayakawa e lavora come fotografo professionista nel Kansai. Ha alcuni temi che sta approfondendo e mi ha accennato che non riesce ancora a scegliere un tema su cui approfondirsi. Inoltre non ha ancora trovato la sua filosofia fotografica. A proposito ho provato a dirgli che la filosofia non “si trova” ma la si fa con il paziente lavoro di ogni giorno. Almeno questo è quello che sento io in questi giorni.

Alla mostra di quest’anno sono riuscito a portare un tema che mi faceva paura e non riuscivo proprio ad afferrare, neanche con le mani. “Sotrytelling” è un sostantivo usatissimo ultimamente nella rete e per andarci contro l’ho usato a modo mio prendendo 35 foto che ho fatto in questi ultimi 5 anni, insomma dall’inizio della mia “carriera” fotografica. Non è venuto fuori uno “storytelling” ma ho scelto le foto in base ai temi su cui mi sono dedicato fin’ora e ovviamente anche su mia figlia che mi ha dato il permesso di pubblicare alcune sue foto.

La mostra finirà il 4 di giugno.

About fabiosalvagno

Un italiano veneziano stabilitosi a Kyoto nel 1991. Dopo molte vicissitudini e la perdita di mia moglie, vivo con mia figlia Elena di sedici anni. Amo da morire fotografare e il mondo della fotografia.
This entry was posted in fotografie and tagged , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *