Correre

Questa sera ho provato a correre per circa … non so bene quanto ma ho continuato a correre fino a quando ho pensato che era meglio se tornavo a casa cammiando e ho fatto bene. Erano anni che non correvo e con questa prova volevo vedere come il corpo avrebbe reagito. Posso correre lentamente senza avere troppo il fiatone e gli effetti fisici nel subito dopo la corsa sono stati passeggeri a parte il fiato e il leggero prurito nel centro del petto. Vediamo un po’ come mi sentirò domani.

Oggi è stata una giornata “normale” con solo due lezioni e delle patatine fritte del Mos-Burger per Elena. Ho continuato a vedere il film “Kenshin” e pastrocciato un po’ con FB. È piovuto tutto il giorno anche se a sprazzi e il freddo è tornato a farsi sentire tanto che mentre correvo ho visto dei fiocchi di neve portati dal vento. L’inverno non è ancora ifnito ma le giornate si stanno allungando.

Sto continuando a usare il tablet che ho comprato la scorsa settimana. Un Lenovo Miix 2 8 con il Windows 8.1. L’interfaccia è quella per il desktop e quindi un po’ difficile da usare con le mani ma la tastiera funziona benissimo ed è un piacere usare il Word e Excel. La memoria è di 64 gigabyte abbastanza per quello che devo fare quando mi trovo fuori casa. con il tablet precedente usavo molto la funzione calndario, la uso ancora ma essendo un’applicazione nata per Android, sul Windows tentenna un po’. Invece il programma Kindle proprio non mi va. Mancano le funzioni di scelta dello spazioo tra le righe e le lettere. La scelta delle frasi è impossibile, almeno non ci sono ancora riuscito. In compenso posso continuare a leggere i libri che ho comprato.

Questa settimana mi sono iscritto all’Osaka Shashin Gekkan e ho pagato. La mostra si terrà dalla fine di maggio. Vediamo cosa riesco a produrre.

About fabiosalvagno

Un italiano veneziano stabilitosi a Kyoto nel 1991. Dopo molte vicissitudini e la perdita di mia moglie, vivo con mia figlia Elena di sedici anni. Amo da morire fotografare e il mondo della fotografia.
This entry was posted in Esperienze personali and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *