Nuoto e affini

Fa freddo e le vacanze si stano avvicinando. In qjesti giorni mi sembra che tutto e tutti si stiano muovendo molto velocemente come presi da qualche frenesia ma è un’impressione forse sbagliata.

Il natale si sta avvicinando e alcuni amici sono impegnatissimi col lavoro (importatori di vini, gestori di ristoranti) invece altri stanno rallentando il proprio ritmo (professori di università, insegnanti di lingua italiana). Si parla di regali di natale e “Fabio che cosa farai a fine anno?” Molti pensano che me ne tornerò in Italia per le vacanze. Che l’Italia sia diventata improvvisamente più vicina? E dire che non ho ancora scritto le cartoline di natale e del nuovo anno.

Il venticinque Elena farà il suo primo giorno di lavoro e poi andremo a comprare il dolce per festeggiare a casa. Forse compreremo un prosecco e mangeremo leggero. Rimarrà un po’ di lavoro da fare e il programma del prossimo anno lo sto già preparando (anche se in ritardo).

Oggi sono stato ancora in piscina e ho fatto un piccolissimo progresso. La forza fisica è ancora ai minimi storici ma sento che il corpo risponde.

About fabiosalvagno

Un italiano veneziano stabilitosi a Kyoto nel 1991. Dopo molte vicissitudini e la perdita di mia moglie, vivo con mia figlia Elena di sedici anni. Amo da morire fotografare e il mondo della fotografia.
This entry was posted in Esperienze personali and tagged , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *