Tre ore

Oggi ho avuto la solita lezione di nuoto e dopo è venuta Elena per fare un’oretta di pratica libera così mi sono fatto circa due ore e mezza di piscina più mezz’retta di ginnastica. Ero stanco ma dopo aver mangiato e bevuto ed essermi riposato sono riuscito a ritrovare le forze e ad andare a Osaka per partecipare alla riunione del circolo fotografico.

Devo dire che la spalla sinistra mi duole un po’ e che la schiena è stanca per la troppa tensione ma sono felice di aver ritrovato le forze. Inoltre ho partecipato alla riunione del circolo, cosa che non facevo da due mesi. Le foto che ho fatto non sono state scelte ma dopo sono andato a mangiare con alcuni membri e abbiamo chiacchierato per un’oretta. Quello sì che è stato divertente perché sono riuscito a ricevere moltissimi consigli da parte di un ex fotografo professionista e anche a dare alcuni consigli su come installare il pc e la stampante in ufficio. Ho avuto la possibilità di conoscere tutti un po’ meglio.

Intanto oggi ho stampato alcune cartoline per la mostra del prossimo ottobre alla liuteria di Osaka. Sto rifinendo i dettagli e correggendo alcune parti ma per il momento tutto sembra andare per il meglio. C’è un dettaglio che voglio chiarire ma non penso ci siano grandi problemi. La parte più importante, quella di scegliere e di stampare le foto mi aspetta a fine mese e per questo chiederò aiuto a un membro del circolo.

Oggi è stata proprio una bellissima giornata. Anche Elena si è divertita tantissimo perché oltre alla piscina, siamo andati a pranzo in un ristorante di cucina orientale quasi indiana e a Elena è piaciuto moltissimo il curry al pomodoro e gamberi. Più di quello, l’atmosfera l’ha colpita tanto che vuole tornarci ancora. io ho rovinato il pranzo avendo mangiato prima un panino preparato a casa con una piccola cotoletta di pollo ma pazienza, sarà per la prossima volta.

About fabiosalvagno

Un italiano veneziano stabilitosi a Kyoto nel 1991. Dopo molte vicissitudini e la perdita di mia moglie, vivo con mia figlia Elena di sedici anni. Amo da morire fotografare e il mondo della fotografia.
This entry was posted in Esperienze personali and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *