Il codice civile

Anche oggi è stata una lunga giornata con preoccupazioni per la grande pancia che mi sta crescendo. Leggendo il libro sul triathlon un po’ ho un’idea di quello che è meglio mangiare e soprattutto bere. Fin’ora ho cercato di “mettere” tutto il possibile per vedere se funzionava. Funziona, ma la percentuale di grasso è aumentata.

Nel pomeriggio sono stato nell’ufficio di un avvocato di Osaka per due ore peer tradurre una parte del codice civile italiano, cioè controllare la traduzione che questo avvocato aveva fatto. È stato più complicato e difficile di quanto pensassi e ho imparato molto non solo sulla lingua italiana ma anche quella giapponese. Ci sono termini che hanno un significato diverso da quello popolare e nonostante l’internet mi sa che ho bisogno di un dizionario sulla legge italiana. Mi rivolgerò a Amazon Italia.

Dopo la traduzione siamo andati a mangiare in uno yakitori vicino all’ufficio e abbiamo parlato di viaggi e delle lingue che sta studiando. Oltre all’italiano che ha cominciato da poco come il francese, sa bene il tedesco e il latino. Sta traducendo un libro e ne ha gi tradotti quattro di cui due dall’ingelse. Mi ha detto che sta “combattendo” contro l’età e che vuole continuare a studiare. Non solo lo studio ma anche la salute è importante così ogni giorno cerca di camminare per circa ventimila passi. I colleghi e le segretarie sono spesso preoccupate perché non lavora quanto dovrebbe e impiega molto del proprio tempo per lo studio delle lingue.

In testa però ho sempre la preoccupazione per mia madre così alcuni minuti fa ho telefonato a mio fratello per chiedere come stava. Sta benissimo e le hanno diminuito le medicine da prendere. I valori del glucosio si sono stabilizzati e in ospedale non ha nulla da fare e si annoia. Purtroppo l’ospedale fa solo un esame alla settimana quindi ci vorranno almeno due settimane prima che la dimetttano. Ha anche un nuovo telefonino che mio fatello le ha regalato perché quello vecchio non funioznava bene. È uno smartphone e lei non sa ancora usarlo perché non ci sono i “bottoni” da spingere. Imparerà.

Ho chiesto anche come va il suo lavoro alla Berengo Art e mi ha detto che ha fatto bene a cambiare la ditta. Dov’era prima doveva fare un tot di pezzi all’ora ed era sempre con il fiato sul collo ma adesso si deve concentrare solo su un pezzi e deve farlo bene, cioè quello che lui ha sempre voluto fare ed è felicissimo di questo suo lavoro. Son contentissimo er lui perché finalmente può fare quello che ha sempre sognato. Ovviamente non saranno tutte reose e fiori ma è una grande svolta nella sua vita.

E domani è domenica. Finalmente potrò concentrarmi sulla programmazione per la pagina web e anche per il seminario su Venezia di mercoledì prossimo. ho anche intenzione di andare a trovare un liutaio che non conosco. Ha una liuteria forse vicino al castello di Kyoto e lui ha lavorato alla liuteria a Osaka in cui spesso vado a fare le foto e in cui farò una mostra fotografica a metà ottobre. Per il momento l’energia fisica c’è e anche quella mentale. C’è anche un negozio di violini che voglio andare a vedere non per comprarne uno ma per parlare con il proprietario perché da quanto ho letto è stato in Italia per quattro anni ancora alcuni anni fa. Vediamo cosa ne viene fuori.

Visto he è domenica e anche Elena non ha molto da fare, andremo dalla nonna a salutarla e poi forse in centro. Mi sa che anche domani non mi riposerò.

About fabiosalvagno

Un italiano veneziano stabilitosi a Kyoto nel 1991. Dopo molte vicissitudini e la perdita di mia moglie, vivo con mia figlia Elena di sedici anni. Amo da morire fotografare e il mondo della fotografia.
This entry was posted in Esperienze personali and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.

One Response to Il codice civile

  1. pagina web says:

    It’s not my first time to pay a visit this web site,
    i am visiting this site dailly and obtain good information from here everyday.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *