Giornata normale

Oggi a parte le lezioni e il solito “viaggio” a Nagahama, non è accaduto nulla di speciale.

Elena si è svegliata verso le due di pomeriggio mentre ero a lezione.

In treno ho cominciato a prepararmi per il seminario che farò sulla vita a Venezia la prossima settimana. Non ho ancora preparato la scaletta e sto cercando delle foto di San Giobbe e del patronato, ma proprio non riesco a trovarle. Cercando verranno fuori.

Che tipo dio scaleta posso preparare? Sono più di vent’anni che non vivo a Venezia ma i tipi dell’agenzia vogliono un veneziano che parli di Venezie per un’ora e mazza. Ho intenzione di presentare la vita dei bambini e delle feste che segnano i vari mesi dell’anno. L’acqua alta è un dovere e la vita della parrocchia pure. Vorrei anche parlare della situazione sanitaria della città e presentare un po’ la vita di mio fratello. Quali sono i lavori tipici della città? Com’è caraterizzata la vita di ogni giorno? Quali punti possono essere divertenti o attirare l’attenzione di persone che già conoscono Venezia e vogliono saperne un po’ di più?

In passato ho fatto un seminario ma non mi era piaciuto perché non mi ero preparato bene ed è andato com’è andato. Questo volta però voglio lasciarmi un po’ andare e non pensare ad essere quello che non sono. Soprattutto voglio divertirmi.

Intanto domani vado in piscina e nel pomeriggio a casa di una famiglia la cui figlia liceale farà l’esame per entrare in un istituto economico in Italia. Non so ancora nulla di quello che devo fare ma anche questa sarà una bella esperienza.

About fabiosalvagno

Un italiano veneziano stabilitosi a Kyoto nel 1991. Dopo molte vicissitudini e la perdita di mia moglie, vivo con mia figlia Elena di sedici anni. Amo da morire fotografare e il mondo della fotografia.
This entry was posted in Esperienze personali and tagged , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *