Una bellissima serata

Oggi mia figlia ha invitato a casa una sua amica così sono rimasto fuori tutto il giorno per non disturbare e poi perché volevo vedere se riuscivo a fare una  passeggiata fotografica prima della cena con un gruppo di amici.

La mattina è stata un po’ movimentata perché ho fatto le ultime pulizie in fretta prima di andare alla lezione della mattina. Inoltre prima ancora ero andato alla riunione degli appassionati del cafè Corazon per incontrare un signore che avevo conosciuto alcune settimane fa, un appassionato di astronomia. Alla riunione ha portato una delle sue macchine fotografiche e ci ha mostrato alcune foto bellissime del cielo stellato.

Nel pomeriggio sono andato a vedere una mostra di paraventi giapponesi o “Byobu” e ho parlato con la gallerista. Ci eravamo incontrati lo scorso mese, una persona a modo e molto simpatica, ha una grande passione per il suo lavoro e le piace organizzare mostre a tema come quella di oggi. Mi ha anche dato il biglietto da visita di un signore giapponese che lei stima per la sua eleganza nell’indossare il kimono giapponese. Spero di poterlo incontrare al più presto.

Sono sempre alla ricerca di maestri da fotografare mentre sono in fase creativa. Non si tratta più solo delle loro mani ma dell’ambiente che hano costruito intorno a se stessi. Ovviamente anche alla rete di relazioni che hanno e di come la gestiscono ma da quello che ho capito non sono molto estroversi almeno non come moolti professori-artisti dell’università che usano i propri canali con le altre università del mondo per allargare i propri orizzonti.

A parte tutto questo, la serata di oggi al ristorante Casareccio è stata divertentissima. Eravamo in undici e abbiamo passato tre ore a chiacchierare, ridere, bere (io solo acqua gassata) e a mangiare benissimo. Era da molto che non lo facevo. Sono perfino riuscito a fotografare tutti i presenti uno a uno con la reflex. Domani mattina voglio vedere come son venute.

About fabiosalvagno

Un italiano veneziano stabilitosi a Kyoto nel 1991. Dopo molte vicissitudini e la perdita di mia moglie, vivo con mia figlia Elena di sedici anni. Amo da morire fotografare e il mondo della fotografia.
This entry was posted in Esperienze personali and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *