Prove tecniche

Questa mattina è venuto un tecnico per riparare l’aria condizionata ma mancavano dei componenti difficili da trovare quindi verrà ancora la prossima settimana per vedere e riesce a ripararla. Meno male che da ieri la temperatura è diminuita e l’umidità pure, altrimenti sarebbe una sauna ogni giorno.

A pranzo sono stato a Osaka al ristorante Da Paolo dove posso sempre mangiare bene e fare una chiacchierata tra veneziani (Paolo è di Venezia). Oggi però ho incontrato un’amica fotografa molto attiva nel Kansai. Era da circa un anno che non ci vedevamo e abbiamo parlato per circa tre ore. Madre di tre figli, pratica aikido da circa diciassette anni e fotografia da circa trenta. Lei fa parte di un circolo fotografico famoso a Osaka sia perché molti membri sono anche professionisti. Mi ha spiegato come funziona una loro riunione mensile e io ho spiegato quelle dei circoli a cui faccio parte. Parlare con lei mi ha dato un po’ di prospettiva e mi ha fatto capire come è posizionato il circolo di Osaka a cui faccio parte. Mah, per il momento ho ancora le idee molto confuse.

Prima di incontrare la mia amica ho camminato un po’ tra le vie del centro di osaka per fare delle fotografie con l’obbiettivo che un amico mi ha prestato. Si tratta di un obbiettivo che lui ha progettato e che si è fatto fare su misura. Le prime impressioni sono leggermente “soffocanti” perche l’apertura e una F38 e l’immagine dentro il mirino è molto sfocata. Non sono ancora abituato a usarla, non so quali siano le migliori luci, o meglio i tipi di luci che mi permetteranno di ottenere delle immagini che mi possano dire qualcosa. Tutte le immagini sono leggermente sfocate e l’abberazione di colore è molto forte. Sono immagini che mi fanno un po’ “schifo” perché non messe a fuoco e hanno un qualcosa di “malato”. Sono solo impressioni molto superficiali ma sono quelle che ho avuto. Cercherò di abituarmi.

About fabiosalvagno

Un italiano veneziano stabilitosi a Kyoto nel 1991. Dopo molte vicissitudini e la perdita di mia moglie, vivo con mia figlia Elena di sedici anni. Amo da morire fotografare e il mondo della fotografia.
This entry was posted in Esperienze personali, zoneplate and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *