Zone plate

È successo tutto molto velocemente e le prime impressioni sono “entusiasmo” e “curiosità”.

Alcune settimane fa un amico mi aveva parlato del marito di una sua studentessa, il quale aveva pubblicato un libro su una tecnica e un obbiettivo per macchine fotografiche che non si trovano in giro. Il nome della tecnica è “zone plate” ed è una variante ad alta tecnologia del foro stenopeico. Ero curiosissimo e ho chiesto di presentarmi questo signore. Alla mia telefonata di ieri lui ha acconsentito subito ad incontrarmi e oggi ci siamo visti per un caffè in centro di Osaka.

Simpaticissimo e con tanta voglia di parlare della sua invenzione, mi ha regalato il suo libro e mi ha spiegato la tecnica. Mi ha detto che ha due progetti: andare in Italia il prossimo anno e usare questo obbiettivo per fotografare alcune città italiane tra cui Firenze, Venezia e Milano. Il secondo è quello di prestare questo obbiettivo a dieci fotografi e poi organizzare una mostra fotografica. ha tanta di quella esperienza come tecnico ottico che gli sta sgorgndo da ogni parte. “Sarei capace di parlare di questa tecnica e di altro ancora anche per due giorni di fila senza fermarmi” mi ha ripetuto più volte. Se solo potessi fargli conoscere qualche insegnate di qualche scuola professionale di fotografia o anche di qualche università d’arte sono sicuro che i ragazzi poytrebbero trarne molta ispirazione. Spero di poter vedere le sue foto la prossima volta che ci incontriamo. Mi presenterà anche un suo amico che vive a Kyoto ed è stato tecnico alla Epson per molti anni. Posso essere più fortunato?

Intanto sono ancora alla ricerca di fotografi professionisti e alcuni membri del circolo di Osaka hanno promesso di aiutarmi. Ho bisogno di muovermi di più. Intanto domani mi farò sei ore di interpretariato. Mi stancherò ma spero sia un’esperienza fruttuosa.

About fabiosalvagno

Un italiano veneziano stabilitosi a Kyoto nel 1991. Dopo molte vicissitudini e la perdita di mia moglie, vivo con mia figlia Elena di sedici anni. Amo da morire fotografare e il mondo della fotografia.
This entry was posted in Uncategorized and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *