Ancora sulla salute e sul pc

Allora, di salute non sto bene. Non si tratta della pancetta che più o meno è sempre li, ma dei dolori alla parte sinistra della schiena, dei fianchi, della gamba e del braccio. Dimenticavo, della nuca. Ho capito che si tratta delle scarpe. Sono nuove e quando le ho comprate le ho prese della misura giusta, ma troppo giusta, cos giusta che costringono il mio piede sinistro in gabbia e il mio modo di camminare ne risente, da qui tutti i dolori ogni volta che cammino e passate alcune ora i dolori diventano quasi insopportabili. Oggi vado a comprare delle scarpe nuove e spero che si si risolva tutto. Lo so che le scarpe sono fatte per camminare e che il corpo dovrebbe essere simmetrico ma sto cercando di migliorare. Quando uso le scarpe da ginnastica questo non succede e anzi riesco perfino a pensare a correre e a saltare.

Altra notizia, il 30 di marzo lo schermo del pc portatile si è rotto e adesso sto usando la tv come schermo. È grande e si vede tutto bene ma non riesco ancora ad abituarmi. E dire che da aprile l’iva è aumentata all’otto per cento. Moltissimi in marzo hanno comprato elettrodomestici e pc nuovi in vista dell’aumento dell’iva così adesso devo aspettare alcune settimane prima di poter ricevere il pc nuovo. In questa situazione voglio sviluppare le foto fatte alla cantante Kato Masue due settimane fa e voglio anche preparare le foto per la riunione del circolo di Osaka. Questa porterò una foto in formato A2 ma … rovinata, strapazzata, impugnalata, insomma una quasi foto.

Sono un po’ felice perché oltre al mal di schiena, che oggi non mi affligge, ieri e l’altro ieri sono andato a fotografare nei laboratori di scarpe e di chitarre che frequento da un po’. Quello di scarpe da circa due mesi ma ci sono stato solo tre volte in tutto, quello delle chitarre da più di un anno ed erano mesi che non ci andavo. Sono stato li per fare gli auguri di compleanno a Ken san, il simpaticissimo liutaio, e lui subito mi ha mostrato i suoi nuovi lavori e i preparativi che sta facendo per le nuove chitarre acustiche che comincerà a fare dalla prossima settimana.

Qui a Kyoto i ciliegi sono arrivati alla piena fioritura e le strade sono intasate di turisti anche stranieri con la macchina fotografica al collo alla ricerca del ciliegio perfetto. Personalmente ho fatto solo alcune foto ma il tema per il momento ha perso molto del suo fasciuno. Oggi comunque voglio andare al parco del palazzo imperiale per fare un saluto ai ciliegi.

Oggi sono stato in un’agenzia immobiliare per vedere alcuni appartamenti e capire se alla mia età è ancora possibile fare un muoto in banca. I risultati sono pessimi ma non demordo. Intanto vado avanti e cerco di camminare in questo per me “nuovo mondo”.

About fabiosalvagno

Un italiano veneziano stabilitosi a Kyoto nel 1991. Dopo molte vicissitudini e la perdita di mia moglie, vivo con mia figlia Elena di sedici anni. Amo da morire fotografare e il mondo della fotografia.
This entry was posted in Esperienze personali and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *