Portfolio ten

Ovvero, decima mostra di circa portfolio alla galleria Bloom che si trova vicino alla stazione di Juso a Osaka.

Ho cominciato ad interessarmi di questa galleria da poco tempo e conosco appena appena la responsabile, Hiroko Kuboyama signorina simpaticissima e molto attiva nel mondo della fotografia del Kansai. Questa volta ero curioso perché non ho mai visto così tanti portfolio insieme e infatti le impressioni sono state profonde.

Devo dire che più che portfolio molti erano proprio dei libri di fotografie incentrati su un tema, non mostravano tutti gli aspetti o lavori del fotografo. Molti di questi infatti sono ancora molto giovani e sono appena entrati in questo mondo. Alcuni mi sono piaciuti altri meno, molti hanno usato foto in bianco e nero stampate in proprio (la galleria fornisce anche un servizio di camera oscura) alcune “simili” nel concetto e nell’impostazione.

Yuki Hamanaka mi è piaciuto per la semplicità delle foto, la ricerca della geometria nella natura e la qualità della stampa.

https://www.facebook.com/yuki.hamanaka.777

Ueno Yuri

Sono riuscito ad intervistarla proprio prima di uscire. Giovanissima, vive a Kyoto dove lavora in una redazione di una rivista, mi ha spiegato le foto di questa mostra: “Sono state fatte nella mia vecchia casa natia che ormai non c’è più perché anche mio padre ha traslocato. Le foto sono state fatte nell’arco di tre anni e sono un ricordo di alcuni momenti di vita (foto in pellicola a colori stampate da lei stessa)

http://uenoyuri.net/photo.html

Kamauchi Hideki

Innanzitutto le sue conposizioni mi hanno ricordato qualche autore russo degli anni cinquanta ma su questo devo ancora verificare. Sa usare la luce e la geometra dell’ambiente circostante. Ha un proprio stile che manifesta in varie immagini totalmente diverse tra loro. Ho trovato il suo blog. Attivissimo. Spero che si faccia conoscere di più in questo mondo. Mi piace ed è bravo!!

http://mayu9.blog17.fc2.com/

Maeda Akitaka

Sono dei momenti che sa cogliere e inquadrare con maestria ed elegante uso dei colori. Usa spesso una 6×6 e immagini quadrate che “si siedono su se stesse” e sanno esprimersi senza bisogno di commenti.

http://maeda-akitaka.tumblr.com/

Tanti altri che cercherò di intervistare con calma nei prossimi giorni.

About fabiosalvagno

Un italiano veneziano stabilitosi a Kyoto nel 1991. Dopo molte vicissitudini e la perdita di mia moglie, vivo con mia figlia Elena di sedici anni. Amo da morire fotografare e il mondo della fotografia.
This entry was posted in Uncategorized and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *