Il tifone e gli ultimi sviluppi

Questa notte l’allarme del telefonino di mia figlia è suonato per tre volte. È l’allarme che viene direttamente dal comune per avvertirci dell’imminente evaquazione di alcune zone della città a causa di possibili esondazioni dei fiumi. Erano decenni che non accadeva. Per fortuna non ci sono stati ordinanze di evaquazione nella nostra zona ma in altre parti di Kyoto la situazione si è fatta pericolosa per alcune ore. Adesso che il tifone si è allontanato tutto sembra essere tornato alla normalità.

In questi giorni non sono riuscito a fare fotografie se non quelle dei ristoranti e delle pizze che ho mangiato, a parte di Elena che comunque non vuole che metta le sue foto nel blog o su FB.

Ieri sono stato a Osaka, nella zone conosciuta come “Il villaggio americano”, in un piccolissimo ufficio di un graphic designer che si chiama Illust-Euro per una lettura e traduzione di un libro italiano di fiabe per bambini. La tradizione non è stata difficile ma non ero sicuro come poter far partecipare le ascoltatrici presenti. Quasi tutte potevano capire la lingua italiana ma ho scelto di tradurre periodo per periodo cercando di far capire la storia più che sulla pronuncia della lingua italiana. Quando si traduce però tutto prende una dimensione diversa e, come mi ha fatto notare un’ascoltatrice, non si può più immaginare liberamente dalla lettura, si è un po’ incatenati dalla spiegazione. Comunque il mio sforzo sembra essere stato apprezzato e tutti sono tornati a casa contenti di aver partecipato.

Dopo queste due ore intense, sono andato a mangiare il pranzo in una pizzeria li vicina con il presidente dell’ufficio, la sua segretaria e una cliente. Si è parlato sia di lingua italiana che francese, delle difficoltà ma anche delle piccole avventure fatte conoscendo i vari autori dei libri per bambini. Spero continuino con la loro attività.

In questi giorni sto cercando di usare FB e anche Google+. Non solo mettendo fotografie e le pericpzie di ogni giorno ma anche cercando di condividere il lavoro degli altri con le persone che conosco. Molti mi dicono che ormai FB è vecchio ed è meglio coltivare l’uso di altre piattaforme sns ma intanto vado avanti e imparo.

Oggi, infine, siamo stati a pranzo con mia suocera noventanne che è uscita dall’opedale proprio una settimana fa. L’ho trovata bene ma molto meno energica che non prima del ricovero in ospedale. Forse è solo un’impressione ma vivere da sola forse non le sta facendo poi così bene.

Intanto le lezioni mensili per la preparazione all’esame di italiano CILS continuano e le poche studentesse che continuano a venire si danno da fare e stanno ottenendo ottimi risultati. Chi la dura la vince.

About fabiosalvagno

Un italiano veneziano stabilitosi a Kyoto nel 1991. Dopo molte vicissitudini e la perdita di mia moglie, vivo con mia figlia Elena di sedici anni. Amo da morire fotografare e il mondo della fotografia.
This entry was posted in Esperienze personali and tagged , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *