Dysautonomia

Quando si è molto occupati e non ci si può rilassare abbastanza. Quando la vita ti insegue quando pensi di inseguire la vita, può succedere. I sintomi, almeno quelli di cui soffo sono: aritmia, eccessiva sete, fatica e sensazioni di ansietà. In giapponese si dice “jiritsu shinkei shicchou sho” (disfunzione del sistema nervoso involontario). Il medico non me lo ha detto ma mi ha prescritto degli analgesici che hanno anche la funzione di calmanti e infatti ieri ne ho provato uno e nel giro di trenta minuti mi sono sentito molto meglio.

È successo tutto due giorni fa. Ero a Osaka e dopo una lunga giornata, metà di lavoro e metà di incontri con conoscenti, nel treno di ritorno mi sono sentito male. Sono riuscito a controllarmi respirando profondamente e pensavo di potermi rilassare una volta ritornato a casa invece non è stato così. È la prima volta che mi succede. Bevendo molto e mangiando qualcosa sono riuscito a rilassarmi quel tanto che basta per poter dormire qualche ora.

In mattinata di oggi, per cambiare aria e visto che i ciliegi sono in fiore, sono stato prima dal parrucchiere con mia figlia perché domani ci sarà la cerimonia di ammissione all’università e poi al parco del palazzo imperiale. Da parrucchiere sono riuscito a fotografarla mentre tutti erano all’opera per il taglio e le relative rifiniture. Al parco, Gosho, abbiamo fatto una breve passeggiata e molte foto. Ci siamo divertiti e rilassati entrambi.

About fabiosalvagno

Un italiano veneziano stabilitosi a Kyoto nel 1991. Dopo molte vicissitudini e la perdita di mia moglie, vivo con mia figlia Elena di sedici anni. Amo da morire fotografare e il mondo della fotografia.
This entry was posted in Esperienze personali and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *