L’iscrizione a una scuola di lingua

Sto aiutanto una studentessa abbastanza timida ad iscriversi a una scuola di lingua italiana in Italia. Lo staff della scuola è stato gentilissimo e mi sono sopreso di sapere che il fax della scuola si era rotto e non riuscivano a ricevere fax. Una scuola di lingua ha bisogno del fax per mandare e ricevere copie di documenti da tutto il mondo e quando questo si rompe come si fa a lavorare? Meno male che avevo cercato conferma tramite email e lo staff si è fatto vivo quasi subito. Sono sempre preoccupazioni perché manca meno di un mese all’inizio del corso ma sono sicuro che andrà sicuramente bene. Questa è la prima volta che mi metto in prima linea per aiutare qualcuno a studiare in Italia. Devo dire che adesso moltissime scuole hanno lo staff giapponese o che capisce la lingua e per molte persone è diventato facilissimo iscriversi e andare in Italia.

In passato mi è sempre accaduto di vedere una grande differenza tra il prima e il dopo viaggio studio in Italia delle studentesse. Prima di partire sono sempre preoccupatissime e pensano a come potranno fare il bucato. Quando tornano hanno gli occhi che sfavillano, sono molto più sicure di se stesse e perfino il loro modo di camminare cambia. Sarà la lontananza dal proprio paese, sarà che l’Italia fa accellerare il dna che fa crescere gli ormoni della maturità, non lo so ma vederle cambiate e più sicure di se stesse non è mica male.

Tra una preoccupazione e l’altra ho pranzato con degli studenti e ci siamo conosciuti un po’ meglio. È vero che anche oggi non ho fotografato ma ho ricevuto il permesso di fotografare due amiche una delle quali ha avuto in passato l’esperienza di fare da modella professionista. A questo punto mi sento abbastanza impreparato dal punto di vista sia tecnologico perché le macchine fotografiche che ho sento che non mi bastano più. Sto addocchiando delle usate a rullino 6×7 ma prima di tutto voglio preparare degli itinerari e delle “storie” da raccontare. Voglio tirare fuori il meglio da loro. Ganbareeee!!!

About fabiosalvagno

Un italiano veneziano stabilitosi a Kyoto nel 1991. Dopo molte vicissitudini e la perdita di mia moglie, vivo con mia figlia Elena di sedici anni. Amo da morire fotografare e il mondo della fotografia.
This entry was posted in Esperienze personali and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *